ENPALS - La pensione degli Sportivi Professionisti

VUOI SAPERE LA TUA
POSIZIONE CONTRIBUTIVA?

Scarica qui la delega per
ottenere il tesserino ENPALS

AIC - Associazione Italiana Calciatori

ENPALS

PROSECUZIONE VOLONTARIARICONGIUNZIONE CONTRIBUTIRISCATTO CONTRIBUTI

MASSIMALI CONTRIBUTIVI

SEDI COMPARTIMENTI ENPALS

IL PIù BEL GOAL DELL'A.I.C.
Così abbiamo ottenuto la pensione per i calciatori.

...Qualcosa si mosse, tanto è vero che fui convocato dal Ministro del Lavoro di allora, On. Coppo, che peraltro mi fece discorsi non proprio ispirati dalla concretezza (in precedenza, avevo sentito gli stessi discorsi dai Ministri del Lavoro di governi precedenti, l’On. Brodolini e l’On. Donat Cattin). Lo sciopero dunque fu confermato e allora tutti i nostri interlocutori capirono che l’AIC stava facendo sul serio.
Con soddisfazione prendemmo atto che stavolta l’auspicato disegno di legge sulla previdenza dei calciatori aveva iniziato il suo “iter” e che le prospettive erano buone.
Dopo qualche mese, infatti, la previdenza per i calciatori era una realtà: lo stabiliva una legge dello Stato, la L. 14 giugno 1973 n. 366 (ne beneficiavano anche gli allenatori, il cui presidente di allora Fulvio Bernardini non mancò di dimostrarmi tutta la sua gratitudine).
In tutti questi anni, abbiamo capito quanto sia stata importante questa conquista per i calciatori: tutti, dalla serie A alla serie C2, sono attenti alle problematiche del loro Ente Previdenziale (ENPALS), alla loro posizione assicurativa, all’evolversi della situazione sull’età pensionabile.
Abbiamo cercato, in tutte le sedi, di rendere il migliore possibile il trattamento previdenziale dei calciatori, nel rispetto della specificità del loro lavoro, di offrire ai nostri associati servizi e informazioni ottimali, di dare loro qualsiasi tipo di assistenza in materia pensionistica.
Crediamo che questa pubblicazione sia di assoluta utilità per i calciatori, di facile consultazione, una guida che porti alla conoscenza e alla soluzione di tutte le problematiche relative alla previdenza.
Ci auguriamo che questa nostra nuova fatica sia apprezzata dai calciatori.

Il Presidente dell’Associazione Italiana Calciatori
avv. Sergio Campana